Passeggini: consigli e guida all’acquisto

  • di
migliori-passeggini-consigli

Avere un bambino è qualcosa di meraviglioso: quel piccolissimo essere umano ti riempie il cuore di amore e vorresti essere lì, con lui, per sempre. Ma il tuo bambino non può venire con te ovunque tu voglia andare a piedi, semplicemente perché ancora non può! Avere quindi un passeggino significa che puoi portare il tuo bambino con te senza problemi e con grande facilità. E non è molto utile solo per noi genitori, ma anche per i nostri piccoli: inizieranno a scoprire il mondo che li circonda, semplicemente stando seduti o, ancora meglio, comodamente sdraiati!Portarlo a fare una passeggiata all’aperto in un passeggino sarà una grande esperienza per il tuo bambino; inizierà a scoprire il mondo e vedrà tutto ciò che lo circonda e, diciamocelo, anche tu puoi finalmente goderti anche solo un giro al parco oppure ovunque tu voglia, ogni giorno.

Le prime passeggiate

Quando inizierà a camminare, sarà sicuramente più facile abbandonare il passeggino, ma solo per brevi distanze; quando devi andare in luoghi che potrebbero essere lontani, diventa difficile portarlo fuori con te senza che il piccolo si stanchi. Questo a volte può influenzarti, soprattutto quando hai molti giri da fare e non puoi di certo portarlo in braccio tutto il tempo. Al giorno d’oggi tutto va così veloce, ma con un bambino è diverso: sono più lenti, più rilassati e non capiscono perché devi arrivare per forza in quel posto tra esattamente 10 minuti!

Aspetti da considerare

Ci sono molti aspetti da considerare prima di acquistare un passeggino, poiché non tutti i passeggini potrebbero essere adatti per te e il tuo bambino. Tutto dipende dal tipo di utilizzo che ne farai: tragitti lunghi, su strada, in campagna, se devi fare le scale o se hai un ascensore abbastanza ampio da poter entrarci comodamente. Le due caratteristiche assolutamente più importanti che dovresti valutare in un passeggino sono la sicurezza le comodità che offre. Le caratteristiche di praticità, invece, sono ciò che rende un passeggino qualcosa che ti aiuterà, ma allo stesso tempo che potrebbe renderti qualche problema; facciamo un esempio pratico: se sei una mamma che esce spesso durante il giorno, sicuramente sarà molto più utile un passeggino più leggero, sopratutto quando rientrerai a casa; ma un passeggino leggero, significa anche con una struttura probabilmente più fragile, e quindi potrebbe danneggiarsi in non molto tempo.

Qual è il miglior passeggino?

Valutare quale sia il migliore passeggino è molto, molto difficile; entrano in gioco molti fattori, alcuni personali ed altri oggettivi, per poter stilare una classifica definitiva. In questo articolo, però, abbiamo provato ad aiutarvi nella scelta, elencando i migliori passeggini del 2020 basandoci su miglior rapporto qualità/prezzo, miglior rapporto dimensione/praticità e migliori recensioni e soddisfazione degli utenti.

Se invece siete curiose di sapere quali sono le migliori marche, vi invitiamo a leggere la classifica delle migliori marche di passeggini .